Curricula

GIOAL CANESTRELLI (Roma, 1980), archeologo e cultore della materia, vive e lavora a Verona. Appassionato di storia militare antica, in particolare celtica e punica, di ricostruzioni storiche e di archeologia sperimentale, è laureato in Lettere Antiche presso l’Università degli Studi di Verona.

Ha partecipato a diversi scavi archeologici in Italia sotto l’egida dell’Università di Verona, dell’Università di Milano e della British School of Archaeology di Roma, e dal 2001 ha preso parte per due anni consecutivi alla missione di scavo archeologico congiunta delle Università di Verona, Udine e Tubinga presso il sito di Qatna-Tell Misherfa (Siria), sotto la direzione del prof. Daniele Morandi dell’Università di Udine e del prof. Frederick Mario Fales delle Università di Udine e Verona.

Nel 2004 fonda l’Istituto di Archeologia Sperimentale "Fianna ap Palug", che gode dal 2012 del Patrocinio del Comune di Verona, e nel 2006 partecipa alla fondazione della Federazione Evropantiqva, che raccoglie diverse realtà rievocative italiane dedicate all’Età del Ferro, attive tanto in patria quanto all’estero.

Nel 2008 redige i capitoli inerenti alla Verona preromana del libro Verona. Romana, Medievale, Scaligera di Mario Patuzzo, e nel 2010 pubblica I Celti e l’Arte della Guerra: dal V al I secolo a.C.. Nel 2011 fonda insieme a Giuseppe Cascarino il progetto AD PVGNAM PARATI, focalizzato sulla rievocazione delle più importanti battaglie dell’evo antico.

GIUSEPPE CASCARINO (Padova, 1958), ingegnere e dirigente industriale, vive e lavora in Umbria, dopo aver trascorso molti anni a Roma.

Appassionato di storia militare antica, in particolare greca e romana, di ricostruzioni storiche e di archeologia sperimentale, è il fondatore della Società Italiana per gli Studi Militari Antichi, e dell'Associazione Culturale "Decima Legio", unico gruppo di ricostruzione storica dedicato esclusivamente allo studio dell’esercito romano di epoca repubblicana.

Studioso della materia a livello internazionale, ha curato la prima traduzione italiana dello Strategikon, Manuale di arte militare dell'Impero Romano d'Oriente (2006), e de L'arte della Cavalleria di Senofonte (2007), ed è l'autore dei quattro volumi dell’opera L'esercito romano: armamento e organizzazione (2007-2012), e dei saggi Castra: campi e fortezze dell’esercito romano (2010) e Tecnica della Falange (2011).

Il secondo volume di L'esercito romano: armamento e organizzazione: da Augusto ai Severi (2008) è stato inserito dal prof. Giovanni Brizzi dell’Università di Bologna come testo integrativo per l’insegnamento di Storia Militare Romana.